Sostegno borsa di studio fondazione Don Gino Rigoldi

Il Presidente della Fondazione Ave Verum – Dott. Michele Rinaldi – comunica che Ave Verum ha aderito in data 3 Febbraio 2023 al suo primo progetto sociale.

Il Progetto è promosso dalla Fondazione Don Gino Rigoldi e prevede l’erogazione di borse di studio in favore di studenti delle suole superiori di Milano che appartengono a famiglie con una RAL inferiore ai 22.000 euro.

La borsa di studio consiste nel supportare i ragazzi per un periodo di cinque anni, a partire dal quarto anno della scuola superiore e fino al conseguimento della laurea triennale per le spese correlate allo studio e affiancando ad ogni studente un mentore e i necessari professionisti quali, professori di sostegno, eventualmente anche psicologi, in grado di orientare, motivare e monitorare i ragazzi nel percorso degli studi.

Il peso economico degli studi e la scarsa cultura comportano spesso la rinuncia a proseguire gli studi oltre la scuola superiore con il percorso universitario.

L’iniziativa intende sopperire a questa importante esigenza sociale.

Ne danno notizia il Dott. Michele Rinaldi, Presidente della Fondazione Ave Verum e il Dott. Pierfilippo Pozzi, Segretario Generale della Fondazione Don Gino Rigoldi.

Fondazione Don Gino Rigoldi
Nella Foto il Dott Rinaldi con il Dott. Pierfilippo Pozzi e con Don Gino Rigoldi

Benefici fiscali per chi effettua le donazioni

Le erogazioni liberali effettuate in favore della Fondazione, ai sensi dell’Art 83 del Codice del Terzo Settore, danno diritto a benefici fiscali per il donante che vendono sintetizzati di seguito. Le donazioni, al fine della fruizione dei benefici fiscali, devono essere effettuate con versamento tramite banche o uffici postali (ovvero mediante altri sistemi di pagamento previsti dall’art 23 del decreto legislativo 9 Luglio 1997 n. 241).

enti e società

Persone fisiche

Deducibilità

Del reddito complessivo. Netto

Detraibilità

Dall’imposta lorda sul reddito

Persone fisiche

Le persone fisiche che effettuano donazioni alla Fondazione possono scegliere alternativamente se:

  • detrarre l’importo del 30% dall’imposta lorda sul reddito (per un massimo di 30.000 euro di donazione)
  • dedurre l’importo donato dal reddito complessivo netto, senza limite assoluto, ma entro il 10% del reddito complessivo dichiarato

Enti e società

Gli Enti e Società possono dedurre l’importo donato dal reddito complessivo netto, senza limite assoluto, ma entro il 10% del reddito complessivo dichiarato. L’eventuale eccedenza (sempre entro il limite del 10%) può essere computato in aumento dell’importo deducibile dal reddito complessivo dei periodi di imposta successivi, ma non oltre il quarto, fino a concorrenza del suo ammontare. Considerata la possibile evoluzione della normativa, si consiglia di verificare con il proprio professionista di riferimento l’applicabilità delle agevolazioni fiscali tempo per tempo vigenti.